preg

Secondo fratel Semeraro la colpa di questa disaffezione è degli adulti
«I giovani pregano meno»

Nei giovani c’è una
disaffezione alla
preghiera dovuta alla
mancanza di iniziazione
ad essa” da parte di noi
adulti. Ne è convinto fratel
MichaelDavide Semeraro,
monaco benedettino,
che in un’intervista al
Sir analizza il rapporto tra
i giovani e la preghiera, a
partire da una delle pratiche
tradizionali della Quaresima.

TESTO

Stampa Email