papam


Sono passati quattro anni da quel 16 marzo, quando un Papa “venuto dall’altro mondo” si è affacciato alla loggia di San Pietro con quel “Buonasera” che ha subito conquistato l’animo
dei fedeli di tutto il mondo. L’anniversario dell’elezione di Papa Francesco è stato salutato da tutti con particolare partecipazione e simpatia. La Conferenza Episcopale Italiana ha diramato un messaggio di augurio a nome di tutta la Chiesa Italiana. “In questi quattro anni – si legge nel messaggio di auguri -, guardando alla Sua persona, siamo cresciuti nella consapevolezza della nostra vocazione cristiana, sacerdotale ed episcopale”. In occasione della ricorrenza, i vescovi italiani porgono “quattro grazie” al Papa: “Grazie per aver posto al centro del Suo pontificato quella Misericordia, che a noi viene incontro nel volto di Gesù Cristo. Grazie per il Suo esempio, fatto di semplicità e vicinanza, attraverso il quale trasmette al mondo la verità del messaggio evangelico. Grazie per le Sue instancabili esortazioni a non lasciarsi trascinare in una cultura dell’indifferenza e della disperazione, ma a vivere una prossimità animata da fiducia e speranza.
Grazie, infine, Santità, per la Sua incessante richiesta di preghiera, strumento di benedizione e di beneficio spirituale per tutti”. Naturalmente anche la Chiesa vigevanese si associa a queste espressioni dei Vescovi Italiani, ricordando che tra una settimana Papa Francesco sarà in visita a Milano, per la quale sono coinvolte tutte le Chiese della Lombardia. Un momento particolarmente adatto per rinnovare al Santo Padre la nostra devozione. La prossima settimana l’Araldo dedicherà un inserto speciale alla visita di Papa Francesco a MIlano.

Stampa    Invia per e-mail